fbpx 38425108

Come accudire il tuo amico a 4 zampe?

Published by Xela Hub on

Prendersi cura del proprio animale non è cosa semplice. Bisogna soddisfare le sue necessità fisiche ma avvicinarsi  anche alle sue esigenze emotive, proprio per instaurare uno stretto e solido rapporto con il proprio amico.

È importante dedicargli parecchio tempo, giocando con lui e facendogli fare il giusto esercizio fisico per mantenerlo in forma. Avere un animale comporta quindi una grande responsabilità che permette di costruire una grande fiducia reciproca che si manterrà per tutta la vita del proprio amico a quattro zampe.

Per prima cosa è necessario comprendere cosa è meglio inserire nel suo regime alimentare al fine di non creargli disturbi all’organismo. È fondamentale leggere l’etichetta dei prodotti che si scelgono, evitando di integrare nel piano sottoprodotti di marche e preferendo alimenti ricchi di proteine. La quantità di cibo dipende dalla massa e dalla grandezza dell’animale, e questo è possibile leggerlo sulla scatola o richiederlo al veterinario.

Nutrire il proprio cane rispettando un programma regolare fa si che il suo corpo non abbia degli squilibri. Solitamente per i primi anni di vita si prediligono i tre pasti al giorno e, solo successivamente, si riducono a due. Lo stesso discorso vale per il gatto che solitamente mantiene un regime alimentare costante per tutti gli anni di vita.

Addestrare il proprio animale implica portarlo a fare i suoi bisogni tre volte al giorno, 20-30 minuti dopo il pasto.
Per quanto riguarda il gatto è importante lasciargli pulita la lettiera, così che possano soddisfare i propri bisogni in totale
serenità.

In entrambi i casi è meglio evitare di dargli cibo diverso dal suo, lasciandosi corrompere dalla sua dolcezza, per non creargli disturbi all’organismo. Difatti gli animali hanno un sistema di digestione che non sopporta alcuni alimenti e potrebbe creargli problemi non da poco alla salute. Un esempio? Pasta cruda, funghi, avocado, cipolla, uva passa e fresca.

Riempire sempre la loro ciotola di acqua è fondamentale per la loro sopravvivenza, forse ancora di più del cibo.

Non dimenticarsi di fargli fare controlli con una certa cadenza per accettarsi che sia tutto a posto. Gli animali spesso non mostrano il loro malessere o comunque l’occhio umano non lo nota. Perciò è meglio prevenire che curare.

Pulirlo di tanto in tanto, proprio per mantenerlo bello e applicargli di tanto in tanto prodotti preventivi contro i parassiti, è importante al fine di tenerlo in salute.

Dulcis in fundo, stipulare una polizza assicurativa aiuta a restare più tranquilli, trovando la giusta accoglienza in relazione alla consulenza veterinaria o alla copertura delle spese veterinarie durante i propri viaggi o a seguito di infortunio che implichi un’operazione.

 

Categories: News e Comunicazioni

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *